sabato 13 giugno 2009

18 anni di vita

Era giovedì 13 giugno del secolo scorso, 1991, ore 14,28: un piccolo grido e Francesco era nato. Pesava 2,690 chili, sembrava un ragnetto tutto rosso. I vestitini che avevo preso erano troppo grandi, ma non ne esistevano di più piccoli....
Sono passati 18 anni, ma guardando le foto, nè io nè mio marito ci sembra di ricordare che, quell'uomo che vive con noi, sia stato così piccolo....



























I vostri figli non sono vostri figli.
Essi sono i figli e le figlie della smania della vita per se stessa.
Vengono attraverso di voi, ma non da voi, e benchè stiano con voi, tuttavia non vi appartengono.
Voi potete dar loro il vostro amore, ma non i vostri pensieri, poichè essi hanno i propri pensieri.
Potete dare alloggio ai loro corpi, ma non alle loro anime, poichè le loro anime dimorano nella casa del futuro che voi non potete visitare neppure in sogno.
Voi potete sforzarvi di essere come loro, ma non cercate di renderli simili a voi.
Poichè la vita non va all’indietro e non si trattiene sullo ieri.
Voi siete gli archi dai quali i vostri figli vengono proiettati in avanti, come frecce viventi.
L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito ed Egli vi tende con la Sua potenza in modo che le sue frecce vadano rapide e lontane.
Lasciatevi tendere con gioia dalla mano dell’Arciere;
Poichè com’Egli ama le frecce che volano, così ama pure l’arco che è stabile.
KAHLIL GIBRAN
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...